Balneazione e snorkeling

Bereggi è una rinomata località balneare, che a partire dagli anni ’70 del secolo scorso, si distingue per la particolare trasparenza delle acque e per la sua straordinaria qualità ambientale.

Qui, infatti, a partire dal 1997 (1997-1998; 2001-2011) sventola la Bandiera Blu delle Spiagge, riconoscimento ambientale destinato alle località turistiche che si impegnano in una gestione sostenibile del territorio.

La  Bandiera  Blu  è  assegnata  ogni  anno  sulla  base  di  un’approfondita  analisi  che prende in  esame  non  solo  i parametri  dettati  dalla  FEE,  relativi  alla  qualità  delle  acque  di balneazione,  alla  gestione  ambientale,  ai  servizi  e sicurezza  delle  spiagge,  e all’educazione ambientale,  ma  anche  criteri  di  gestione  sostenibile  del  territorio relativamente a: certificazione  ambientale, depurazione  delle  acque  reflue,  raccolta differenziata dei rifiuti, iniziative ambientali e turismo. La Bandiera Blu non è solo  testimonianza di un mare pulito ma è un riconoscimento all’operato delle Amministrazioni comunali che riescono a coniugare gestione del territorio rivierasco e salvaguardia dell’ecosistema marino, attraverso lo sviluppo di forme di turismo eco-sostenibili e di qualità.

La balneazione è consentita nelle zone B e C dell’area marina protetta, nella zona A, invece,la balneazione è vietata (Art.11 del Regolamento dell’AMP).

 

Nella balneazione (attività esercitata a fine ricreativo che consiste nel fare il bagno e nel nuotare (Art. 2 del Regolamento dell’AMP)) sono inclusi anche lo snorkeling ed il sea watching, cioè quelle attività che permettono l’osservazione degli organismi marini e dei fondali nuotando in superficie “armati” semplicemente delle attrezzature minime per andare sott’acqua, e cioè la maschera, il boccaglio (snorkel in inglese) e le pinne; fanno da corollario eventualmente muta e zavorra, nel caso in cui si sia freddolosi o si voglia godere delle bellezze sotto marine per più tempo. A differenza dell’apnea, le frazioni di permanenza sott’acqua sono minime, per questo motivo si presta particolarmente per quelle persone prive di brevetti vari (per esempio i più giovani), e per coloro che vogliono prendere visione del “Sesto Continente” in punta dei piedi, riducendo cioè al minimo le interferenze con il biota. Il senso di libertà in acqua è massimo, viste le ridotte attrezzature, ed i tempi id permanenza in acqua sono decisamente più elevati delle immersioni in ARA.

Per effettuare lo snorkeling o il sea watching nell’AMP è necessario rispettare i minimi dettami di sicurezza e buon senso, e cioè sapere almeno nuotare ed utilizzare sempre il pallone (boa) segna sub (si rimanda all’ordinanza balneare della Guardia Costiera – Capitaneria di Porto di Savona).

La balneazione da terra è possibile nelle numerose spiagge libere (non sorvegliate, nè attrezzate), nelle spiagge libere attrezzate e nei numerosi e rinomati stabilimenti balneari (vedi sito Comune Di Bergeggi-area Turismo).

http://www.comune.bergeggi.sv.it/

 

MONITORAGGIO BALNEAZIONE

 

 

L’AMP svolge il monitoraggio della balneazione dal 2011. I dati sono consultabili nelle relazioni tecniche pubblicate.

Attività Zona
A B C
Balneazione e snorkeling
Attività professionali di ripresa
(fotografica, cinematografica e televisiva)

 

Legenda
Consentito
Regolamentato
Non consentito

 

mappa area marina protetta bergeggi