Attività

Un piccolo paesino arroccato sulle pendici del Monte Sant’Elena;  viottoli che  si srotolano verso il mare; spiagge con acque cristalline ideali per praticare:  immersioni, snorkeling, nuoto, vela, windsurf, canoa, pesca, escursioni … e non solo.

 

L’uomo ha sempre avuto grande interesse per la fascia costiera, che si è rivelato conflittuale fra l’utilizzo del territorio e la tutela dell’ambiente, rivelando l’importanza di adottare una strategia di gestione integrata della fascia costiera per correlare gli aspetti socioeconomici  della fruizione a quelli conservazionistici.

L’Area Marina Protetta (AMP) promuove lo sviluppo sostenibile dell’area, con particolare riguardo alla valorizzazione delle attività tradizionali, delle culture locali, del turismo ecocompatibile e la fruizione da parte delle categorie socialmente sensibili.

E’ compito dell’AMP effettuare un monitoraggio continuo delle condizioni ambientali e socio-economiche dell’area stessa, secondo le direttive emanate dal Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, e su tale base redigere annualmente una relazione sullo stato dell’area marina protetta.
Sulla base dei dati acquisiti con il monitoraggio, l’Ente gestore verifica, almeno ogni tre anni, l’adeguatezza delle disposizioni del Decreto Istitutivo che concernono la perimetrazione, la zonazione, i regimi di tutela e le finalità istitutive alle esigenze ambientali e socio-economiche dell’ AMP e, ove ritenuto opportuno, propone al Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare le necessarie modifiche al Decreto Istitutivo o al Regolamento di disciplina delle attività consentite.

mappa area marina protetta bergeggi